You are currently browsing the category archive for the ‘segnalazioni’ category.

Max Olla sul Blog Balloons dedica molto gentilmente un lungo post-intervista dedicato a wacosky road e al suo autore (che sarei apparentemente io). Si parla di Wacosky road, Singloids, della sfortunata vita sessuale di bob, etc.
Se vi va di leggerlo lo trovate qui.

Grazie mille Max, ti devo un mirto (intendendo non la bottiglia di liquore ma proprio tre/quattro metri quadri di arbusti)

Per uno di quegli inspiegabili fatti della vita, quelli che ti fanno rivalutare la probabilità di invasioni aliene, in questo periodo compariamo (o meglio il nostro libro compare) nella home page di repubblica.it .  Per l’esattezza nella colonna a destra, in basso, parecchio in basso. Fuori dallo schermo fai conto.

Mi sono imbattuto per caso in quest’interessantissimo post del blog “Conversazioni sul fumetto”. Pubblicano uno stralcio di testo tratto da un  libro del 1995 dove Bill Watterson (l’autore di Calvin and Hobbes) pone alcune riflessioni sul mestiere di autore di comic strip. L’ho trovato molto interessante e ve lo consiglio. Clicca qui per leggerlo

Link al video qui

Marco Purita ci dedica a sorpresa una breve recensione del libro singloids.

Per leggere la recensione clicca qui

Approfitto di questo spazio per ricordare, e rimarcare, che ora esiste un luogo virtuale ove acquistare i preziosissimi gadget singloids. Ricordo a tal proposito che siamo aperti a nuove idee e richieste particolari, se ne avete mandatele a persichettibros@gmail.com (e prima che lo chiediate: NO non abbiamo, né è prevedibile la sua costruzione in un futuro prossimo, la statua in bronzo di iCoso a dimensioni naturali)

Altre idee sono in progetto, compresa la prima uscita pubblica dei Persichetti, in modo che i nostri venticinque lettori possano vedere le nostre brutte facce. Stay tuned ne parleremo in lungo ed in largo al più presto.

Dopo una recensione lusinghiera come neanche le nostre mamme avrebbero saputo fare, quelli di Baloons ci hanno proposto di pubblicare da loro alcune delle nostre strisce. E’ quindi con smisurato orgoglio e colpevole ritardo che siamo lieti di annunciare che ogni sabato troverete su Baloons una nostra anteprima.

Ci resta solo di coprire anche le domeniche. Quindi se qualcuno del New York Times volesse farsi vivo e coprirci di dollari… Accettiamo anche azioni della General Motors… Nel caso la carriola la portiamo noi…

20zbot52
Inkspinster © Deco 2oo1-2oo9 E’ vietata la riproduzione senza il consenso dell’autrice

Per chi non la conoscesse, mi permetto di segnalare Inkspinster. Una strip che reputo fastidiosamente bella; firmata da Deco, una disegnatrice con parecchio talento e dal segno grafico raffinato e intrigante. L’autrice ha sapientemente mescolato uno stile fresco e scarabocchiato alle atmosfere affascinanti e polverose dell’illustrazione classica inglese, ottenendo un disegno dinamico ma allo stesso tempo elegante. Un tratto estremamente originale, forse fin troppo, perché se da una parte le permette di distinguersi dalla moltitudine di autori intrappolati in quel segno ammiccante e vignettistico che inflaziona parecchie strip italiane, dall’altra rischia di rivolgersi solo ad un pubblico più colto graficamente. 

Va però detto che ogni stile ha i suoi pro e contro e personalmente condivido la sua scelta o, per meglio dire, non scelta (il più delle volte il segno è il naturale frutto dei gusti e della formazione di un autore e raramente può essere pianificato, stravolto o anche solo ben camuffato).

Impeccabile e originale anche la capacità narrativa. La scrittura di Deco è fluida, intelligente, ironica e ben ritmata.

In conclusione, trovo Inkspinster divertente e originale, uno dei pochi fumetti che è riuscito a vincere la mia patologica pigrizia, portandomi a leggere tutte le strip e vignette di Deco in cui mi sono imbattuto in rete.

Sid

Balloons, nella fattispecie Max Olla[1], ha pubblicato un articolo entusiasta sulle nostre strip. Trattasi, ovviamente, di un plateale caso di corruzione: domenica primo marzo Ted ed un inviato di Balloons si sono incontrati in un parcheggio. In quella occasione una valigetta ventiquattro ore, contenente forme di pecorino di piccolo taglio e numero due bottiglie di mirto, ha cambiato proprietario.

Bob

[1] che a parte gli scherzi ringraziamo caldamente 🙂

Geek & Poke è un webcomic di Oliver Widder. Oliver è un informatico tedesco che si diletta a spiegare l’oscuro mondo dell’IT e i pazzi che lo popolano. Le vignette sono graficamente ridotte all’osso. Uno sfondo bianco con i personaggi solitamente relegati  nell’angolo in basso a destra. Per apprezzare l’ironia presente nei testi è quasi obbligatorio essere dei professionisti del settore  e talvolta neanche questo basta. Fortunatamente in calce alle vignette c’è sempre una riga di spiegazione, con un link alla pagina web che ha fornito l’ispirazione.

Ted